8 Marzo 2024

Paloschi e il Desenzano, ritorno di fiamma a suon di gol: i numeri

Come se la passa in D Alberto ”Gian Burrasca” Paloschi?

Il cognome parla da sé. Alberto Paloschi è un calciatore da 269 partite in Serie A con 60 gol, 65 in Serie B e 19 reti, 10 presenze in Premier League con lo Swansea e 2 reti messe a segno. Prodotto del settore giovanile del Milan, con il quale esordisce con gol dopo 18 secondi in quel divenuto celebre Milan-Siena di 16 anni fa. Alberto è tornato al gol e adesso non vuole accennare minimamente a fermarsi.

Paloschi Desenzano

Dopo due annate in Lega Pro con il Siena, per Alberto si sono aperte quest’estate per la prima volta in carriera, a 34 anni, le porte della Serie D, più precisamente del Girone B, quelle del Desenzano, squadra che milita al sesto posto in classifica.

La carriera di Paloschi

Il suo esordio come detto prima è entrato nella storia, come uno dei gol più rapidi all’esordio in Serie A, quando subentrò a Serginho in un Milan-Siena di 16 anni fa e mise dentro il pallone dopo soli 18 secondi. Non viene confermato dal Milan e si unisce in comproprietà al Parma. Durante la stagione 2008/2009, terminata con la promozione in Serie A dei ducali, Paloschi ha giocato 39 partite nelle quali ha segnato 12 gol, contribuendo in maniera importantissima al salto di categoria. Qualche problema muscolare nelle stagioni 2010 e 2011 ferma l’attaccante vincitore del Premio Silvio Piola 2009, premio che si assegna al miglior attaccante U21 italiano, e termina la sua esperienza ducale.

Dopo una breve parentesi al Genoa è Chievo ad abbracciare Alberto che, senza saperlo, sarebbe andato ad unirsi alla SUA squadra, la squadra con la quale ora ha il record personale di presenze e gol in Serie A, in una coppia magica con Pellissier che per anni ha allietato il pubblico del Marcantonio Bentegodi. Arriva l’occasione oltremanica per Paloschi che per 10 milioni di euro si unisce nel 2016 allo Swansea City, in Premier League, dove la mette dentro solo due volte.

Il rientro in Italia fino alla D

Poi Atalanta, Spal, Cagliari, per poi unirsi al Siena ed infine al Desenzano. Con i biancoblù l’esordio è un battesimo alla Paloschi, cartellino timbrato alla prima presenza. Alberto infatti è sempre stato definito un talento di punta della sua generazione, uno dei pochi a vedere la porta così bene. Lo conferma non solo il Premio Silvio Piola, ma anche la trafila che l’ha portato più volte ad essere portatore della maglia azzurra.

Al 15 di Febbraio Alberto conta 2 reti e 4 assist all’attivo con il Desenzano, un ruolino non proprio “alla Paloschi” per il bomber di Chiari. Purtroppo ha saltato più di qualche gara per soliti problemi muscolari, una brutta consuetudine della sua carriera di bomber.

Desenzano, come sta andando?

La squadra di Paloschi è al sesto posto della classifica del Girone B di Serie D. 10 punti dalla capolista Varesina e a 4 punti dalla zona play-off, occupata dalla Pro Palazzolo. Desenzano che viene da 5 risultati utili consecutivi anche grazie all’ottimo contributo di Paloschi, marcatore di 3 gol. Che siano quindi proprio i gol di Paloschi a regalare ancora 3 punti ai suoi contro la Real Calepina? Sicuramente lo spera Desenzano del Garda, e sicuramente lo spera lo stesso bomber.