23 Aprile 2024

Palmese-Manfredonia, confermata la sentenza del 9 aprile: il comunicato

Nelle ultime ore, come riportato in un comunicato diramato dal Manfredonia, il ricorso è stato respinto

Dopo i fatti di Palmese-Manfredonia, match del girone H di Serie D, è arrivata una sentenza. Le due squadre infatti, in seguito alla prima decisione che aveva portato alla sconfitta a tavolino e a un punto di penalizzazione per entrambe le formazioni, si erano subito mosse per presentare un ricorso congiunto. Nelle ultime ore, come riportato in un comunicato diramato dal Manfredonia, il ricorso è stato respinto, confermando, dunque, la sentenza del 9 Aprile.

palmese manfredonia comunicato

Ricorso respinto e sentenza confermata: il commento del Manfredonia

Niente da fare per Palmese e Manfredonia. Dopo i fatti del 7 aprile, che si sono verificati nella sfida valida per il 30^ turno del girone H, la decisione è stata tanto severa quanto inaspettata: sconfitta a tavolino e un punto di penalizzazione per entrambe le squadre. Nelle ultime ore è stato respinto il ricorso congiunto dei due club.

Manfredonia

Di seguito alcuni frammenti estratti dal comunicato diramato dal Manfredonia:

“Con estremo rammarico, prendiamo atto del dispositivo 0212/CSA-2023-2024 con il quale la Corte Sportiva d’Appello in data odierna ha seccamente respinto i reclami depositati dalla scrivente per il match Palmese-Manfredonia dello scorso 7 aprile, interrotta ad inizio del secondo tempo per un grave malore occorso ad un tifoso campano, ridotto in fine di vita sugli spalti.
Dunque, restano confermati lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione per entrambe le squadre. Il salvataggio di una vita umana ed il fair play, alla base dello sport, non sono stati ritenuti elementi prioritari rispetto alla pedissequa osservanza di regolamenti e referti, interpretati differentemente in altre precedenti simili situazioni, come rappresentato nei ricorsi depositati…”.

Palmese-Manfredonia: la spiegazione dell’accaduto

La gara era stata sospesa al quarto minuto del secondo tempo a causa di malore subito da un tifoso presente sugli spalti. Successivamente, il direttore di gara aveva dichiarato ristabilite le condizioni del tifoso e ha disposto il proseguimento regolare della partita.

palmese manfredonia comunicato

I giocatori di entrambe le squadre hanno però deciso di comune accordo di non rientrare sul terreno di gioco. Il grave accaduto, a detta delle due società, aveva creato momenti di tensione fuori e dentro il campo. L’arbitro è stato costretto a sospendere il match, rimandando la decisione finale agli organi di competenza.