4 Aprile 2024

Mirarchi, LND Calabria: “L’Italia femminile a Cosenza spot importante per la regione…”

Il grande calcio femminile di scena a Cosenza: questo venerdì Italia-Olanda. L'intervista a Saverio Mirarchi, presidente della LND Calabria

Il prossimo venerdì 5 aprile la Calabria ospiterà il primo match del girone di qualificazione ai prossimi Europei femminili del 2025 tra Italia e Olanda: a tal proposito abbiamo accolto ai nostri microfoni Saverio Mirarchi, presidente del Comitato Regionale della Calabria per la LND. “Per il territorio è un momento di confronto importante – ha esordito il presidente. Stiamo cercando di valorizzare il calcio femminile anche al Sud e in Calabria. Il territorio ha bisogno di questi grandi eventi per avvicinare il pubblico a queste ragazze e a chi poi deve metterle insieme in una squadra…”.

“Ce ne sono di ragazze che vorrebbero intraprendere il cammino per diventare calciatrici, ma poi si scontrano con il problema di trovare una realtà che possa aiutarle in tal senso. Il nostro intento è quello di contribuire alla crescita di questo movimento.

Mirarchi Calabria Italia

Mirarchi: “Credere nel calcio femminile. Parleremo con gli allenatori…”

Quello di Italia-Olanda sarà un grande evento per Cosenza e la Calabria, un’occasione per avvicinare il meglio del calcio femminile lì dove raramente si è spinto nel nostro Paese. “Abbiamo coinvolto tutte le nostre scuole calcio e le stesse scolaresche, ma in campo tecnico abbiamo coinvolto ancor più direttamente gli allenatori. A tal proposito, abbiamo indetto una tavola rotonda – svela il presidente Saverio Mirarchi – con tutti gli allenatori cosentini nell’immediato pre-partita di Italia-Olanda e li abbiamo invitati poi a seguire lo stesso match. Con loro discuteremo unicamente di calcio femminile, sarà un intervento organizzato appositamente per cercare di coinvolgere tutte le parti e introdurli nel movimento del calcio femminile”.

“La Serie A o le nazionali – continua – sono la punta di diamante di questo movimento e serviranno anche a dare visibilità allo stesso, anche alle nostre latitudini. Noi dovremmo sfruttare momenti come quello del 5 aprile, anche se molti club di calcio a 11 hanno cominciato già a investire nel calcio femminile. Bisogna crederci maggiormente: capita spesso che a livello giovanile non si abbiano problemi, che invece nascono nel salto da Allievi e Primavere alle prime squadre. Lì c’è bisogno di qualcuno che investa e organizzi il tutto per far diventare queste ragazze delle calciatrici”.

Non solo Italia-Olanda. Mirarchi: “La Calabria sta investendo”

La possibilità di ospitare una gara importantissima per le Azzurre guidate dal “cobra” Andrea Soncin, il CT di questa nazionale, è solo l’ultimo riconoscimento alla Calabria per la sua attenzione al calcio e allo sviluppo della propria regione. Il presidente Mirarchi del Comitato Regionale della Calabria ci ha raccontato parte delle iniziative, passate e future, oltre alla sfida fra Italia e Olanda.

“In Calabria abbiamo ospitato da poco il Round 1 di qualificazioni agli Europei U17 e anche lì abbiamo avuto molta visibilità. Abbiamo investito molto su questo. Abbiamo anche ampliato il campionato di Eccellenza e l’abbiamo legato a quello della Basilicata, in modo da aumentare il confronto e alzare il livello degli incontri. In più, abbiamo partecipato al Torneo delle Regioni con la nostra rappresentativa, siamo usciti solo contro la Lombardia che notoriamente è la regione più preparata. Dopo Italia-Olanda, poi, organizzeremo anche il Torneo delle Regioni di Futsal, che ci terrà occupati da qui fino al termine della stagione sportiva in quattro categorie diverse, compreso il femminile”.