30 Dicembre 2022

Martina, dissequestro delle quote societarie di Luciano Soldano

Lo scorso 8 dicembre una terribile notizia ha sconvolto i tifosi del Martina. Un’indagine della Guardia di Finanza ha portato alla luce presunte evasioni per un totale di 6 milioni di ricavi non dichiarati da parte di una società, la “Bionix World Ou“, del co-presidente della squadra Luciano Soldano. L’operazione aveva quindi portato a un sequestro di 900 mila euro allo stesso imprenditore. In data odierna, dopo venti giorni di approfondimenti, il club ha comunicato che è stato disposto dal G.i.P del Tribunale di Taranto il dissequestro delle suddette quote e la restituzione degli altri beni.

Martina

Il comunicato del Martina

Di seguito, il comunicato della società: “𝗙𝗶𝗻𝗲 𝗱’𝗮𝗻𝗻𝗼 𝗰𝗼𝗹 𝗯𝗼𝘁𝘁𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗻 𝗰𝗮𝘀𝗮 𝗯𝗶𝗮𝗻𝗰𝗮𝘇𝘇𝘂𝗿𝗿𝗮. Disposto dal Tribunale del Riesame 𝙞𝙡 𝙙𝙞𝙨𝙨𝙚𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙧𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙦𝙪𝙤𝙩𝙚 𝙨𝙤𝙘𝙞𝙚𝙩𝙖𝙧𝙞𝙚 𝙙𝙚𝙡 𝙈𝙖𝙧𝙩𝙞𝙣𝙖 𝘾𝙖𝙡𝙘𝙞𝙤 𝙙𝙚𝙡 𝙋𝙧𝙚𝙨𝙞𝙙𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙇𝙪𝙘𝙞𝙖𝙣𝙤 𝙎𝙤𝙡𝙙𝙖𝙣𝙤”.

Il Presidente Luciano Soldano oggi ha motivo di essere soddisfatto, dopo la richiesta, da parte dei suoi Avvocati Gaetano Vitale e Giuseppe Rinaldi con la collaborazione del Dott. Claudio Fragnelli, al competente Tribunale del Riesame, sulla legittimità, validità e opportunità del sequestro, anche nel merito, con estrema rapidità 𝙞𝙡 𝙏𝙧𝙞𝙗𝙪𝙣𝙖𝙡𝙚 𝙙𝙞𝙨𝙥𝙤𝙣𝙚, 𝙞𝙣 𝙖𝙘𝙘𝙤𝙜𝙡𝙞𝙢𝙚𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙡 𝙧𝙞𝙘𝙤𝙧𝙨𝙤, 𝙡’𝙖𝙣𝙣𝙪𝙡𝙡𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙤 𝙙𝙚𝙡 𝙙𝙚𝙘𝙧𝙚𝙩𝙤 𝙚𝙢𝙚𝙨𝙨𝙤 𝙙𝙖𝙡 𝙂.𝙞.𝙋. 𝙙𝙚𝙡 𝙏𝙧𝙞𝙗𝙪𝙣𝙖𝙡𝙚 𝙙𝙞 𝙏𝙖𝙧𝙖𝙣𝙩𝙤 𝙞𝙣 𝙙𝙖𝙩𝙖 𝟮𝟱/𝟭𝟭/𝟮𝟬𝟮𝟮 𝙚 𝙥𝙚𝙧 𝙡’𝙚𝙛𝙛𝙚𝙩𝙩𝙤 𝙝𝙖 𝙙𝙞𝙨𝙥𝙤𝙨𝙩𝙤 𝙡𝙖 𝙧𝙚𝙨𝙩𝙞𝙩𝙪𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙞 𝙩𝙪𝙩𝙩𝙞 𝙞 𝙗𝙚𝙣𝙞 𝙨𝙚𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙧𝙖𝙩𝙞“.

Martina

Infine: “Oggi, chiudiamo il 2022, con questa notizia, che per noi è normalità ma per altri forse no. Il Presidente Luciano Soldano da subito fiducioso nella giustizia, ha a cuore questo progetto, la sua città e le sue sorti, ed è pronto a tornare a gioire insieme ai tifosi biancazzurri! Forza Martina“.