26 Agosto 2022

Livorno, inizia la Serie D domenica 4 settembre contro il Flaminia

Dopo lo scandalo Figline, il Livorno è stato promosso in Serie D e con un ottimo mercato la squadra agli ordini di Collacchioni è pronta a lottare per la Serie C

Dopo lo scandalo Figline, il Livorno è stato promosso in Serie D: la prima gara contro il Flaminia sarà il 4 settembre.

Livorno nel girone E nel raggruppamento tosco-umbro-laziale

Domenica 4 settembre inizierà il campionato di Serie D del Livorno con la sfida contro il Flaminia. La gara sarà valevole per il girone E, in cui è stato inserito il club amarantino dopo la partita scandalo tra Tau e Figline che è costata a quest’ultima la promozione e diverse squalifiche. La squadra sarà presentata domenica 28 Agosto alle 21.15 sul palco centrale (main stage) della Fortezza Nuova. Si aspettano tanti tifosi, gli stessi che in queste ore stanno seguendo le indicazioni che si trovano nel sito online del Livorno per sottoscrivere i proprio abbonamenti per la stagione 22/23.

mattia lucarelli livorno

Tanti nuovi acquisti interessanti, tra cui un figlio d’arte

Il ds Marco Braccini è riuscito a portare nella corte di Collacchioni diversi ragazzi interessanti, ma anche dei giocatori con molta esperienza. Non ci sarebbe da sorprendersi se nella prima gara contro il Flaminia li vedremo in campo. Tra questi ricordiamo Francesco Karkalis, terzino sinistro che vanta oltre 100 presenze tra i professionisti, e Samon Reider Rodriguez, attaccante classe ’88 con nel bagaglio oltre 60 gol in Serie D. Il club toscano accoglie a braccia parte un figlio d’arte, cioè Mattia Lucarelli, figlio di Cristiano (attuale allenatore della Ternana) bandiera del club. Prospetto tra i più interessanti, insieme a Raffaele Maresca, classe 2002 arrivato in prestito dal Cosenza e nella scorsa stagione nella Casertana. Sotto gli occhi del dg Igor Protti e del Responsabile dell’aria tecnica Califano, è nato un nuovo Livorno. Sulla base del lavoro dell’anno scorso la promozione sarà non solo un sogno, ma un vero obiettivo.

A cura di Andrea Greco