5 Novembre 2021

Aversa, l’allarme di Pellegrino: “Situazione insostenibile”

Il Presidente campano si è soffermato sui problemi economici e di sostenibilità finanziaria delle società delle serie inferiori

Il presidente del Real Aversa Guglielmo Pellegrino lancia l’allarme. Secondo quest’ultimo le società non potranno autofinanziarsi all’infinito e questo aspetto potrebbe mettere a serio rischio il futuro della Serie D. Il Presidente della società campana non esclude un suo totale disimpegno.

La puntualizzazione sugli abbonamenti

Ad inizio stagione scorsa sono stati sottoscritti degli abbonamenti quando non si sapeva ancora delle porte chiuse” esordisce il patron del Real Aversa. Quest’ultimo sottolinea come la scorsa stagione siano stati venduti 19 abbonamenti al prezzo simbolico di 50 euro. Inoltre la società ha offerto un servizio, a causa delle porte chiuse, in diretta che ha comportato più spese che guadagni. “Abbiamo imposto prezzi popolari alla cifra di 7 euro per favorire quanta più gente possibile. Un calcio senza gente è senza amore, senza cuore, senza niente” continua Pellegrino. “L’unico sostegno finanziario ricevuto è arrivato l’anno scorso da un piccolo sponsor” conclude il Presidente.

“Si corre il rischio che per la fine dell’anno calcistico dovrò per forza di cosa cedere il titolo”

Pellegrino tuona contro tutti: Il calcio si sta mantenendo con la mia persona. “Sto lanciando un grido d’allarme… La situazione è diventata ormai insostenibile” prosegue il patron. In conclusione Pellegrino ringrazia tutti i tifosi abbonatosi l’anno scorso sostenendo la società.

Federico Iorio