15 Agosto 2022

Baschirotto: il nuovo difensore del Lecce cresciuto nei dilettanti

Partito dai dilettanti, sabato l'esordio in Serie A con il Lecce: la storia di Federico Baschirotto

Quest’anno più che mai sono molti i giovani partiti dai dilettanti che ora militano nelle squadre della massima serie. Da Andrea Cambiaso a Federico Gatti, entrambi acquistati in questa sessione di mercato dalla Juventus, ma anche Federico Baschirotto, nuovo difensore del Lecce. Dai primi calci sui campetti di Nogara, insieme all’amico di vecchia data Destiny Udogie nuovo acquisto del Tottenham, all’esordio in Serie A contro l’Inter: il sogno di Federico Baschirotto.

Foto: facebook Calcio Carpaneto

La carriera di Baschirotto: la svolta il ritorno in Serie D

Baschirotto inizia la sua carriera da calciatore tra le fila del Legnago, dove si mette in mostra tra interreggionali e Serie D. Qui attira le attenzioni della Cremonese, all’epoca in Serie C, che decide di tesserarlo. I grigiorossi nella stagione 15/16 lo girano in prestito al Seregno in Serie D, qui riesce a trovare un posto da titolare, finendo la stagione con 34 presenze.

Grazie alle ottime prestazioni, molti club di Serie C mettono gli occhi sul giocatore e la Cremonese decide ancora di farlo crescere altrove detenendone il cartellino. Prima l’esperienza con il Forlì per poi finire al Cuneo, dove purtroppo, in entrambi i club, non riesce a trovare la giusta continuità. Da qui secondo Baschirotto, in un’intervista rilasciata a L’Arena, parte la svolta della sua carriera: il ritorno in Serie D.

La Cremonese, ancora proprietaria del cartellino, non gli rinnova il contratto, così il difensore riparte dai dilettanti con la Vigor Carpaneto. Grazie ad una grande annata torna nel mirino di diversi club professionistici, finendo alla Viterbese. Nel Lazio Baschirotto non tradisce le aspettative ed anche qui riesce a mettersi in mostra, tanto da attirare l’attenzione dell’Ascoli in Serie B. Nella scorsa stagione in bianconero è stato tra i migliori difensori della seconda serie, collezionando 34 presenze e 4 gol. Pantaleo Corvino, DS del Lecce, rimane colpito dalle qualità del giocatore e decide di portarlo con lui in Serie A.

Foto: facebook Carpaneto Calcio

L’esordio a sorpresa in Serie A: ad attenderlo Romelu Lukaku

Da due giorni è ormai ripartita la Serie A, con il ritorno del Lecce nella massima serie a distanza di due anni. I giallorossi, in piena emergenza difensiva, hanno affrontato alla prima giornata l’Inter di Simone Inzaghi. A causa degli infortuni di Dermaku e Cetin, Marco Baroni, allenatore del Lecce, si è ritrovato senza difensori centrali. Così la scelta di adattare Baschirotto, terzino destro, come difensore centrale, in quanto in passato aveva già ricoperto quel ruolo. Per lui uno dei compiti più difficili: contenere Romelu Lukaku. L’attaccante belga riesce subito a sbloccarsi ad inizio partita, tuttavia, per i restanti ottanta minuti, Baschirotto si rende protagonista di una grande gara assieme ai suoi compagni. I salentini dopo aver pareggiato i conti con Ceesay, sono stati beffati solo all’ultimo secondo da Dumfries. L’ottima prestazione della squadra ha comunque accompagnato l’uscita di Baschirotto e del Lecce tra gli applausi del “Via del Mare”.

Articolo a cura di Francesco Giudice