13 Ottobre 2022

Fasano, che avvio di stagione: 14 punti e primo posto | FOCUS

Tutto sul Fasano di Ivan Tisci, sorpresa di questo avvio di stagione.

Nocerina Fasano

Brindisi, Casarano, Cavese: spesso si sente parlare di queste corazzate che a detta di tutti sono favorite alla vittoria del campionato. C’è chi però partendo sotto i riflettori, ora si trova in vetta alla classifica in questo avvio di stagione: il Fasano di Ivan Tisci. In molti la considerano una sorpresa, altri ancora meno. Di fatti, ormai da tempo, i biancazzurri sono una certezza del girone H. Determinante il lavoro del presidente Franco D’Amico che da anni ha scelto di sposare la linea giovani, scoprendo talenti del calibro di Galo Capomaggio. Dopo l’ottimo risultato della scorsa stagione quest’anno si è dovuti ripartire quasi da 0. A seguito dell’addio di Danucci, la guida tecnica è stata affidata ad Ivan Tisci, tra lo scetticismo dell’ambiente per via della poca esperienza dell’allenatore. Tuttavia ancora una volta D’Amico ha dimostrato di aver fatto la scelta giusta ed ora i tifosi fasanesi possono sognare.

Fasano

L’avvio di stagione del Fasano

Dopo sei giornate il Fasano è ancora imbattuto: quattro vittorie e due pareggi i risultati arrivati finora. Esordio col botto al “Curlo” con il poker rifilato al Lavello, risultato che subito ha fatto capire le intenzioni stagionali della squadra. Subito dopo sono arrivati due pareggi con Puteolana e Nardò, velocemente fatti dimenticare dalle successive tre vittorie consecutive contro Gladiator, Molfetta e Bitonto. Grazie a queste prestazioni ora la rosa del presidente D’Amico si trova in vetta alla classifica a quota 14 punti con Brindisi e Casarano.

Il presidente D’Amico e la “linea giovani”

L’obiettivo deve essere quello di far crescere i giovani“. Così il presidente D’Amico aveva presentato questa nuova stagione ai microfoni di Seried24.com. Non nasce dal nulla la scelta di affidare a Tisci la panchina biancazzurra, un allenatore giovane “bravo con i ragazzini” affermava il numero uno del Fasano. A conferma del progetto la vittoria nella classifica “Giovani D valore” al termine della passata stagione. Alla società di D’Amico fu riconosciuto un premio dal valore di 25000 euro per l’impiego di under in campo superiore alle quote previste dal regolamento. Quest’anno si è deciso di continuare sulla stessa linea e ancora una volta i risultati stanno premiando il lavoro della società.

Ecco chi è Ivan Tisci, allenatore del Fasano in questa stagione

Fasano

Famoso per gli anni trascorsi sul campo, Tisci è conosciuto anche per aver indossato numerose maglie nel corso della sua carriera da calciatore. Sul rettangolo di gioco ricopriva il ruolo di centrocampista, calcando anche campi di Serie A con la maglia del Vicenza. Poi per lo più presenze in serie cadetta con Foggia, Crotone, Pescara e Savoia. Nel 2016 ha deciso di appendere le scarpe al chiodo e dopo due anni ha intrapreso un nuovo percorso da collaboratore tecnico, con Benevento prima ed Empoli poi.

L’inizio della carriera da allenatore di Tisci

Nella passata stagione è stato chiamato a Bisceglie per cercare di salvare la squadra da una situazione disastrosa, dando il via alla sua carriera da allenatore. In nerazzurro, nonostante non sia riuscito a centrare il miracolo salvezza, ha comunque saputo rianimare una squadra che prima del suo arrivo era considerata già spacciata. Le ottime prestazioni del Bisceglie hanno poi convinto il presidente D’Amico ad affidargli la panchina del Fasano. Ora Tisci, dopo sei giornate, può godersi la vetta della classifica.

A cura di Francesco Giudice