29 Gennaio 2024

Fano, Cornacchini: “Non so fino a dove arriveremo”. Russo: “Insulti? Orgoglioso delle mie radici”

L'allenatore del Fano, Giovanni Cornacchini, commenta la difficile situazione societaria che sta vivendo il club

Vastese Cornacchini

Il Fano proverà con tutte le proprie forze a terminare il campionato di Serie D. “Non ho idea di fin dove potremo arrivare, anche perché non ho parlato con nessuno – spiega Cornacchini – A Termoli ci saremo, così come giocheremo in casa la successiva con il Notaresco. Per la partita in trasferta a Piedimonte Matese non saprei invece dire” conclude l’ex allenatore del Bari.

Fano, Russo: “Striscione? In tanti lo hanno visto senza fare nulla”

La sconfitta contro la Sambenedettese, le dimissioni del presidente Russo e una classifica che vede i marchigiani al 15esimo posto. La tifoseria ha espresso il suo malumore, e nel corso della gara contro i rossoblu ha esposto uno striscione indirizzato proprio a Russo.

Fano

Quest’ultimo, attraverso i canali ufficiali del club, ha risposto così: “Nessuna scusa stavolta, uno striscione esposto in pieno giorno qualcuno lo ha pensato, scritto e appeso davanti a tutti; in tanti lo hanno visto senza fare nulla perché frutto di un pensiero diffuso e radicato”. Lo striscione in questione faceva riferimento alle origini dell’ex presidente.

“Questo gesto vi qualifica”

“Questo gesto vi qualifica – dice Russo – in maniera estremamente evidente, per ciò che siete veramente senza che debba aggiungere altre parole. Orgoglioso delle mie radici e della mia terra. VERGOGNATEVI!”. Il Fano è atteso dalla gara contro il Termoli, a seguire quella con il Notaresco. Tanta incertezza, invece, per la trasferta contro il Matese.

Russo ha rassegnato le dimissioni il 17 gennaio scorso: “Nella giornata di ieri con una Pec inviata al Comune di Fano, l’ex Presidente dell’Alma Juventus Fano, Russo Mario Alessandro, ha consegnato la squadra al primo cittadino”.