13 Agosto 2022

Un anno di Clivense: cos’è successo in 365 giorni?

La Clivense, squadra fondata sulle ceneri dello scomparso Chievo Verona, compie un anno oggi, 13 agosto 2022: ripercorriamo questi primi 365 giorni

Clivense

Dagli d’oro della Serie A, allo storico preliminare di Champions League contro il Levski Sofia. Da Chievo Verona a Clivense, la storia non cambia nonostante gli ultimi difficili anni.

Quello della Clivense è un giocattolo voluto fortemente da Sergio Pellissier, vera e propria icona del club viste le quasi 500 presenze e 135 gol messi a segno sotto l’ala protettiva del Bentegodi. Grazie alla sua passione per il calcio e per questi colori, ha saputo costruire, anche grazie ai suoi validi collaboratori, una squadra giovane e che sappia far divertire i propri tifosi.

Al centro del progetto stabilità, competenza e grande passione. In panchina la figura di Riccardo Allegretti, ex centrocampista dalle spiccate doti qualitative. In passato, per lui, numerose presenze anche in Serie B e Serie A.

Il progetto Clivense

Il progetto Clivense è un progetto nato grazie alle figure di Sergio Pellissier ed Enzo Zanin, ad oggi vice presidente del club. L’obiettivo è quello di trasmetta un chiaro messaggio, soprattutto ai più giovani: quante cose belle può dare uno sport come il calcio. Ai ragazzi presenti in squadra vengono trasmessi valori importanti nello sport e soprattutto nella vita, come ad esempio quello di non perdere mai lo spirito di squadra e aggregazione.

Un progetto legato anche al territorio

Parlare di calcio non significa solo acquistare o vendere calciatori, bensì anche promuovere il proprio territorio. E’ anche questo uno degli obiettivi della Clivense, ossia essere una società legata con la città.

L’idea della società è stata sin da subito instaurare un dialogo con le imprese della città per costruire con loro un processo d’investimento e sponsorizzazione. Come? Recuperando aree da ristrutturare, o progetti legati alla città e ai ragazzi che la abitano. Insomma, un progetto sicuramente molto interessante per la Clivense che guarda anche oltre i classici aspetti tecnico-tattici.

Pellissier Clivense

La stagione della Clivense

Quella della Clivense è stata una stagione molto importante. Nel Girone B di Terza Categoria Verona, la squadra di Allegretti si è classificata al primo posto con 65 punti, a +8 sulla seconda Borgo S.Pancrazio a quota 56. Un percorso quasi netto per i veronesi: 21 vittorie in 24 giornate, con soli 2 pareggi e una sconfitta. Miglior attacco con 84 gol realizzati e miglior difesa con solamente 7 subiti. Numeri che inevitabilmente non potevano proiettare la squadra alla vittoria del campionato.

Per arrivare a simili traguardi, però, c’è bisogno di calciatori all’altezza, i classici profili che fanno la differenza. Kevin Inzerauto (24 gol) e Shkelzen Mehmedi (15), hanno contribuito a suon di gol a rendere perfetta la stagione della Clivense.

Le sorprese della stagione non mancano mai

Nel calcio le sorprese non mancano mai. In casa Clivense, però, sono state delle sorprese molto particolare, a tratti anche “romantiche”. La doppietta su rigore del portiere Filippo Pavoni, saracinesca in porta con soli 7 gol subiti e con un insolito istinto da goleador. Con 6 rigori calciati e segnati, l’estremo difensore è l’unico in Italia ad aver segnato almeno 6 gol tra campionato e coppa. 

Non solo Pavoni, però, perché c’è spazio anche per il classico momento nostalgia che è sempre ben amato da tutti gli sportivi. Lo scorso 13 aprile, nella penultima sfida di campionato contro il Pozzo, Sergio Pellissier ha deciso di ritornare in campo a 43 anni.

La sua ultima gara ufficiale risaliva 25 maggio 2019, al Benito Stirpe contro il Frosinone. Una stagione maledetta per quel Chievo Verona, retrocesso in Serie B dopo undici anni consecutivi nella massima serie.

Dalla Terza Categoria al salto in Eccellenza

Dopo aver vinto il campionato di Terza Categoria, il titolo provinciale e la Coppa Provincia, la Clivense ha poi ufficializzato l’acquisizione del San Martino Speme, squadra retrocessa dal Girone C di Serie D, e la partecipazione al prossimo campionato di Eccellenza veneta. Academy Plateola 1911, Albignasego Calcio, Ambrosiana, Bassano 1903, Belfiorese, Calcio Schio, Camisano Calcio 1910, Castelnuovo D.G., Garda, Mestrinorubano F.C., MontorioF.C., Pescantina Settimo, Pozzonovo, Union Eurocassola, Unione La Rocca Altavilla, Valgatara, Vigasio e Virtus Cornedo. Questo il girone a 19 squadre con a turno una giornata di riposo ciascuna.