23 Gennaio 2023

Allegretti a SerieD24: “Progetto importante e obiettivi ambiziosi: vi racconto la mia Clivense”

Le parole dell'allenatore dei veneti in esclusiva a SerieD24.com: "Qui c'è tutto per continuare a crescere"

Riccardo Allegretti e la Clivense, questione di feeling. Troppo forte il rapporto che lega l’allenatore alla società presieduta da Sergio Pellissier. Un progetto basato su solide fondamenta e che ha ereditato – come spesso sottolinea il Presidente – i valori del vecchio Chievo Verona. Protagonista del salto dalla Terza Categoria al Campionato di Eccellenza veneta, la Clivense è in corsa per la promozione in Serie D. Ma le ambizioni della società proiettano la squadra in dimensioni più prestigiose nel prossimo futuro. Parola di Allegretti: “La Clivense è stata costruita per raggiungere un obiettivo importante – afferma l’allenatore in esclusiva a SerieD24.com –. Ora ragioniamo partita per partita, ho fiducia totale nel lavoro della società e del Presidente Pellissier. Abbiamo costruito una squadra giovane e competitiva per raggiungere il traguardo che tutti auspicano a fine stagione”.  

Clivense

Clivense, l’intervista ad Allegretti: “Difficoltà superate grazie a ragazzi straordinari”

Capolista nel girone A di Eccellenza veneta, la squadra è tornata al successo nell’ultimo weekend grazie al 2-0 sul Camisano. Un successo che ha allontanato la momentanea crisi di risultati e consentito alla Clivense di superare l’Ambrosiana in vetta: “Venivamo da un periodo non positivo per risultati e prestazioni – ha aggiunto Allegretti –. Eravamo reduci da alcune partite sottotono, ma l’importante era ritrovare il sorriso e i tre punti. Nel calcio, i periodi bui sono sempre dietro l’angolo. Ci sono serviti per capire dove abbiamo sbagliato, abbiamo reagito con prontezza alle difficoltà incontrate: non posso che essere soddisfatto dei miei ragazzi”.

Pellissier Clivense

“Pellissier? Sempre presente. Mi sento sempre in discussione”

Superato il primo periodo difficile della stagione, la Clivense è ripartita con rinnovato entusiasmo. Fondamentale la diplomazia di Sergio Pellissier, che aveva smentito la scorsa settimana le voci su un possibile cambio in panchina. Una mediazione che inorgoglisce Allegretti: “Mi ha fatto molto piacere ricevere attestati di stima dal Presidente, al quale sono profondamente legato da un rapporto di sincera amicizia. Io però mi sento sempre in discussione. Ne ho bisogno per dare il massimo. Sergio è sempre presente e ci fa sentire costantemente il suo appoggio. Questo progetto è legato esclusivamente alla sua perseveranza”.  

Allegretti: “La Clivense è stata costruita per vincere”

Il focus dell’intervista si sposta, in seguito, sulle insidie che nasconde il campionato di Eccellenza veneta. Un torneo in cui diverse squadre sono state attrezzate per la vittoria al titolo, secondo Allegretti: “Pur considerando il grande salto che ci ha visto protagonisti questa estate, non abbiamo avuto grandi difficoltà. Siamo al secondo anno della società, in un campionato nuovo e difficile. Il girone in cui siamo impegnati vede diverse squadre attrezzate per il salto in Serie D: Ambrosiana, Bassano e Academy Plateola sono compagini che se la giocheranno con noi sino all’ultimo”. Il futuro è dietro l’angolo. E se l’estate poteva aver prospettato nuove sfide all’orizzonte, per Allegretti esiste solo l’avventura Clivense: “Io non ho mai preso in considerazione altre situazioni. Sto benissimo alla Clivense, in un ambiente in cui si lavora bene e c’è la possibilità di crescere. Ed è proprio questo l’aspetto più importante. Con la società c’è un confronto diretto, i dirigenti vogliono tagliare traguardi ambiziosi”.

A cura di Giuseppe Vitolo