1 Ottobre 2022

Brindisi, Danucci sulla gara di Martina: “Il nostro DNA ci impone di dare il massimo”

L'intervista a Ciro Danucci, allenatore del Brindisi, alla vigilia del match contro il Martina Franca

Brindisi Danucci

Dopo aver archiviato la partita contro il Casarano, il Brindisi di Ciro Danucci si prepara per la trasferta di Martina Franca. Non sarà facile riprendersi in così poco tempo, specialmente dopo una partita come quella di mercoledì che ha portato via con sé tantissime energie mentali. Dall’altra parte ci sarà il Martina Franca del presidente Piero Lacarbonara che, intervenuto a Radio Antenna Sud, ha dichiarato che i suoi venderanno cara la pelle. I padroni di casa sono reduci da un deludente inizio di campionato con soli tre punti in quattro giornate. Motivo per cui la partita di domani può essere quella del riscatto. Danucci tuttavia, intervistato alla vigilia del match, è pronto per affrontare al meglio l’impegno.

Così Danucci dopo il Casarano: “Mercoledì ne siamo usciti con le ossa rotte ma ora è tutto apposto”

Diversi i temi toccati dall’allenatore nel corso dell’intervista: dalla condizione fisica e mentale della squadra dopo il faticoso impegno di mercoledì alla voglia di riscatto contro il Martina. “Abbiamo messo una pietra sopra alla partita con il Casarano, anche se ne siamo usciti con le ossa rotte– afferma Danucci-Ora conta solo il Martina e sono convinto che daremo il massimo, come da nostro DNA“.

Domani ad attenderlo ci sarà Cristiano Ancora, attaccante del Martina, con cui proprio a Brindisi è stato compagno di squadra alcune stagioni fa: “Ho grande rispetto per Cristiano sia come uomo che come calciatore. Ancora oggi continua a fare la differenza in Serie D e bisognerà stargli dietro. Sarà sicuramente un piacere rivederlo“.

Il commento dell’allenatore del Brindisi Ciro Danucci dopo la maxi squalifica di Sirri

Il Brindisi arriverà a Martina Franca senza due giocatori fondamentali: Alex Sirri e Enrico Zampa. Il primo durante la settimana è stato protagonista di una grande polemica. La causa un presunto pugno ai danni di Pambianchi del Casarano. Gesto che è costata una squalifica di tre giornate al difensore brindisino, decisione che ha scatenato l’ira della società che ha poi deciso di fare ricorso. Di fatti, dalle immagini che stanno facendo il giro del web, pare che Sirri non tocchi mai Pambianchi, aprendo così le polemiche. Danucci ha affermato di aver parlato con il suo difensore dopo l’accaduto: “Il ragazzo è amareggiato perché è stato coinvolto in una situazione nella quale non ha responsabilità. Spero che la squalifica sarà ridotta dopo il nostro ricorso

Inaugurato ieri il nuovo pullman ufficiale del Brindisi

Nella giornata di ieri il Brindisi ha reso noto il nuovo pullman ufficiale che accompagnerà la squadra in giro per l’Italia. Si tratta di un evento storico per la città, in quanto è la prima volta che i biancazzurri hanno a disposizione un pullman brandizzato. Notizia che ha portato tanto entusiasmo tra i tifosi brindisini, che proprio ieri hanno atteso in tanti l’arrivo del pullman nella tappa finale del tour della città. Un altro regalo della società del presidente Arigliano dopo la realizzazione della nuova sala stampa.

Articolo a cura di Francesco Giudice