15 Gennaio 2024

Il Barletta non vince più ed ora lotta per la salvezza| Focus

L'ultima vittoria biancorossa risale allo scorso 12 novembre ed ora è in piena zona playout.

Sono passati più di due mesi, per l’esattezza 63 giorni, dall’ultima vittoria in campionato del Barletta. Era il 12 novembre e i biancorossi, a soli quattro punti dall’Altamura capolista, cercavano di tenere il passo delle prime in attesa di un loro scivolone. Sembra passata un’eternità da quel giorno ed in effetti, nel frattempo, di cose ne sono successe parecchie.

Fasano Barletta dove vedere in tv streaming

Ribaltoni societari, cambi di allenatore, mercato in entrata ma soprattutto in uscita, conferenze stampa, tante conferenze stampa e una piazza che, piano piano, si è dovuta abituare ad una triste realtà: il Barletta non sa più come fare a vincere. Così nel giro di due mesi, 63 giorni, 8 partite, la squadra passa dal quarto posto al tredicesimo. Da 19 punti a 22. Un incubo da cui i barlettani sperano di svegliarsi presto.

Barletta

Il Barletta non vince più: il momento dei biancorossi

Da quel 12 settembre il Barletta ha raccolto solamente 3 punti nelle successive 8 partite. Tre pareggi e cinque sconfitte; il calcolo è presto fatto. Se è vero che, anche quando le cose andavano bene, i gol erano stati “solamente” 12 uno in più, per capirci, della Palmese ultima, adesso oltre alle tante difficoltà offensive ( 0 gol seganti fin qui nel 2024) si è aggiunta una penetrabilità difensiva che desta più di qualche preoccupazione. Sono infatti 16 i gol subiti in queste complicate otto partite. Non servono calcoli particolari per capire che quindi, di media, i biancorossi hanno subito due gol a partita. E con questi numeri pensare di provare a vincere è un’operazione quantomeno pretenziosa.

Barletta Paganese Bitetto

A poco sembra, fin qui, essere servito il cambio in panchina. Con l’arrivo di Bitetto il club ha provato a dare una scossa che però finora non pare aver dato i risultati sperati. Un solo punto tra Paganese e Santa Maria che ha fatto sprofondare ancora di più il club verso la zona playout. Adesso l’obiettivo è sensibilmente cambiato e bisogna pensare alla salvezza. Per questo le prossime tre partite con Bitonto, Gallipoli e Nardò rappresenteranno un banco di prova importante oltre che una chance per uscire il prima possibile dalle zone pericolose della classifica.

casarano barletta dove vedere tv streaming

La paura dell’ambiente poi, è anche rivolta al futuro societario con un velo di incertezza che da mesi aleggia tra tifosi ed addetti ai lavori. Insomma, una situazione difficilmente pronosticabile quest’estate quando all’ombra del “Puttilli” venivano sottoscritti oltre 3000 abbonamenti (numeri impressionanti per una piazza di Serie D) e si alimentavano sogni di promozione. Sembra passata un’infinità da quei momenti o dall’ultimo sorriso dei tifosi per una vittoria biancorossa invece, sono trascorsi esattamente 63 giorni, due mesi, 8 partite.