12 Dicembre 2023

Barletta, Dibenedetto: “Per fare un’offerta dobbiamo capire la situazione finanziaria”

Le parole dell'imprenditore pugliese a Teleregione

Dopo l’apertura all’acquisto dei giorni scorsi l’imprenditore Michele Dibenedetto è intervenuto ai microfoni di Teleregione per chiarire la situazione intorno al suo possibile rilevamento della società del Barletta.

Barletta Dibenedetto

Dibenedetto nel corso dell’intervista ha toccato vari temi, dalla cattiva gestione sportiva della squadra fino allo stato di salute finanziario del club biancorosso. A livello sportivo il Barletta, che aveva iniziato la stagione con l’obiettivo di arrivare in Serie C, si trova al momento in decima posizione nel girone H.

Barletta, Dibenedetto: “Tifosi e imprenditori vogliono un nuovo assetto per ambire ad obiettivi più importanti”

L’imprenditore pugliese Michele Dibenedetto nel corso dell’intervista al network Teleregione ha spiegato la situazione nella trattativa con l’attuale presidente del Barletta Dimiccoli. “C’è stato un primo incontro. Noi abbiamo aperto anche formalmente ad una trattativa però vogliamo capire lo stato di salute del Barletta, perché per intervenire devo sapere la situazione finanziaria del club. Solo così posso capire se intervenire da solo oppure con il sostegno di altri finanziatori. Tifosi e imprenditori mi hanno chiamato nelle ultime ore per darmi sostegno, perché vogliono anche loro un nuovo assetto societario per poter ambire ad obiettivi più importanti“.

Barletta Dibenedetto

Dibenedetto ha poi specificato come la sua iniziativa, già ora come main sponsor del club, sia volta esclusivamente al bene della società biancorossa. “L’iniziativa è mia personale, poi avrò sicuramente bisogno di sponsor e altri imprenditori. Io dissi in un’intervista di essere a disposizione del presidente per qualsiasi ragionamento, poi le cose sono state stravolte. Sono aperto a tutti gli scenari. In qualità di main sponsor mi sento responsabile anche per tutti gli altri sponsor. Non sto andando contro la società, io supporterò sempre la società perché il mio investimento è stato fatto per il bene del Barletta. Quando il club è venuto da me dicendomi che a livello sportivo i progetti erano quelli di salire di categoria io ho aumentato l’investimento per dare una mano. Voglio cooperare in maniera amichevole e serena per il bene della squadra“.

“A livello sportivo decisioni sbagliate. Spero in buona fede”

L’imprenditore pugliese si sposta poi sul piano più specificamente sportivo, sottolineando come sicuramente in questo inizio di stagione siano stati fatti vari errori. “Se la situazione è quella di oggi qualche problema ci è stato. Ci sono sicuramente stati degli errori. Non so le decisioni sbagliate siano state fatte in buona o in mala fede, mi auguro la prima. Tutti possiamo sbagliare ma dobbiamo provare a rimediare perché ancora il campionato è lungo. Dobbiamo cercare di piazzarci in una posizione tranquilla e progettare per la stagione prossima. Quest’anno dobbiamo ambire a finire il campionato con serenità“.

Barletta Milan

Infine Dibenedetto ha parlato dell’incontro con il presidente Dimiccoli e dei documenti richiesti alla società biancorossa. “Noi abbiamo espresso interesse chiedendo delle carte. Il tempo che ci vuole è poco io le fornirei in 24 ore. Sennò vuol dire che i conti non sono apposto. Se una società ha i conti in ordine un termine di 24 ore è sufficiente per fornire i dati che abbiamo richiesto. Così noi potremo decidere se formulare o meno un’offerta.

Perché se la situazione finanziaria fosse tragica non so se l’offerta la dobbiamo fare noi o loro per farsi salvare. Io non ci sono stato all’incontro. È andato l’avvocato Cenci che mi ha riferito un approccio cordiale. Adesso dobbiamo capire se ci sono i margini per poter intervenire. Io ho già investito nel Barletta come main sponsor. Io ho sempre creduto nel progetto, quindi mi sento in dovere a dare una mano alla società“.