25 Febbraio 2024

Altamura, Giacomarro: “Nardò squadra tosta, vittoria meritata”

I pugliesi sono al comando del girone H

Paganese Altamura Giacomarro

Vittoria importantissima per l’Altamura, che nel pomeriggio è riuscito a battere fuori casa il Nardò con il risultato di 1-0. Decisivo per i tre punti, il calcio di rigore siglato, nel corso del secondo tempo, da Salvatore Molinaro. Con questo importante successo, la squadra pugliese resta salda al comando del girone H di Serie D con 50 punti. “Abbiamo battuto una grande squadra su un campo difficile. Non abbiamo rubato nulla, vittoria meritata. Esordisce così l’allenatore dell’Altamura, Domenico Giacomarro, in conferenza stampa.

Altamura Giacomarro

“Il Nardò squadra complicata e tosta da battere, mi aspettavo qualcosa in più”

Giacomarro esprime il suo parere sulla partita, sottolineando la forza dell’avversario. “Il Nardò ha dimostrato di avere calciatori importanti, che possono fare la differenza. E non lo scopriamo oggi. Lo hanno dimostrato in due anni, la maggior parte erano già con Ragno l’anno scorso. Tuttavia, oltre l’occasione clamorosa di Addae, mi aspettavo qualcosa in più. Anche il fatto che una squadra che gioca per due anni con il 3-5-2 di Ragno e cambiare totalmente. Noi allenatori ci vogliamo mettere del nostro, sinceramente ho visto i calciatori del Nardò un po’ spaesati. La mia squadra oggi è stata squadra. Siamo stati bravi nella gestione, nell’intenzione, nell’intensità e nella voglia di arrivare a raggiungere il nostro obiettivo, quello di vincere“.

Altamura

“L’Altamura ha meritato la vittoria, cercheremo sempre di migliorare”, le parole di Giacomarro

Infine, l’allenatore del club pugliese conclude. “Noi eravamo bravi a girare velocemente la palla, il Nardò ci chiudeva qualche giocata. Nel primo tempo avevamo molti più spazi. Io credo che abbiamo fatto un’ottima gara e venire a vincere qui non è mai facile, ve lo assicuro. Noi continueremo a lavorare per migliorarci e imporre il nostro gioco partita dopo partita. Credo che oggi non abbiamo rubato nulla, vittoria meritata“.

Gravina Altamura