21 Febbraio 2024

Acireale, Zuppel ancora in gol: l’impatto in granata dell’ex Virtus Francavilla

Un gol dopo l'altro, Diego Zuppel ha già stregato Acireale

zuppel acireale

Quattro partite, quattro gol e la sensazione di essere esattamente ciò che mancava alla sua squadra. Arrivato nel mese di gennaio ad Acireale, Diego Zuppel ha già conquistato la fiducia dell’allenatore Salvatore Marra e, una rete dopo l’altra, anche quella della piazza granata.

Forte fisicamente e con un grande senso del gol, Zuppel è arrivato ad Acireale dopo una prima parte di stagione sfortunata alla Virtus Francavilla, in Serie C. Dopo la rete all’esordio contro il San Luca, l’attaccante classe 2002 si è ripetuto anche contro Siracusa, Portici e Licata: “Possiamo crescere molto, siamo contenti e lavoriamo per tornare in campo ancora più forti”le parole dell’ex Virtus Francavilla dopo la recente gara in Campania.

Da Perugia ad Acireale: il percorso di Diego Zuppel

Cresciuto nel settore giovanile del Perugia, nel cammino di Diego Zuppel anche esperienze ad Arezzo, Spezia e ACR Messina, tutte tra i professionisti. La Serie D è dunque una parentesi nuova nella carriera dell’attaccante classe 2002, che in poche settimane si è già ambientato al meglio in Sicilia:Il gruppo mi ha accolto benissimo, siamo come una famiglia” ha spiegato l’ex Virtus Francavilla dopo San Luca-Acireale, gara dell’esordio (e del primo gol) con la maglia granata.

In gol anche contro il Siracusa per il momentaneo 1-1 (sfida poi chiusa sul 2-1 per gli aretusei), Diego Zuppel ha inciso anche sulla sfida di Portici. Sfruttando le sue grandi doti fisiche, l’attaccante ha sbloccato una gara sporca e insidiosa per l‘Acireale, trovando il terzo gol in tre presenze e, soprattutto, una vittoria esterna che ai granata mancava dalla gara contro la Nuova Igea Virtus datata 10 settembre 2023.

Al rientro dalla sosta, Zuppel ha ripreso da dove aveva lasciato: con il gol. In questo caso, la vittima dell’attaccante ex Perugia è stata il Licata di Giuseppe Romano, battuto dai granata grazie alle reti di Lucchese e del solito Diego Zuppel. Gol e forza fisica: l’Acireale sembra aver trovato la pedina giusta per il finale di stagione.