17 Marzo 2022

Coppa Italia Dilettanti, le prime cinque qualificate ai Quarti

Salsomaggiore, Forsempronese, Ossese, Isernia e Locri hanno staccato il pass per i Quarti della fase nazionale di Coppa Italia Dilettanti

LND

Arrivano le prime qualificazioni ai Quarti di Finale della fase nazionale della Coppa Italia DilettantiSalsomaggiore, Forsempronese, Ossese, Città di Isernia e Locri, infatti, hanno staccato il pass per il turno successivo della competizione tra squadre di Eccellenza che garantisce un posto in Serie D. 

Salsomaggiore

Nel gruppo C, il Salsomaggiore ha avuto la meglio sui toscani della Fortis Juventus: dopo l’1-2 dell’andata, gli emiliani si sono ripetuti in casa per 2-0. La società, nata nel 1931 nell’omonima città in provincia di Parma per tanti anni sede del concorso Miss Italia, ha partecipato alla Serie D per quattro volte. E’ attualmente settima nel girone A d’Eccellenza Emilia-Romagna e ha vinto la Coppa Italia emiliano-romagnola battendo per 4-1 il Corticella. 

pallone rissa

Forsempronese

La Forsempronese ha battuto per 2-0 l’Angelana nel gruppo D, dopo l’0-0 della gara di andata. Società di Fossombrone, in provincia di Pesaro-Urbino, è stata fondata nel 1949 e dal 2005 al 2010 era di proprietà dello stilista belga Dirk Bikkembergspartecipando per due volte alla Serie D sotto la sua presidenza. Ha vinto la Coppa Marche grazie al 4-2 ai rigori contro l’Atletico Ascoli. E’ attualmente al secondo posto del girone unico marchigiano d’Eccellenza

Ossese

Il gruppo E, invece, ha visto prevalere l’Ossese contro il Civitavecchia. Dopo l’1-1 nel Lazio, in Sardegna i padroni di casa hanno vinto per 1-0. Fondata nel 1962 ad Ossi, in provincia di Sassari, è una società polisportiva tra le più longeve del nord dell’isola. Non ha mai partecipato alla Serie D. In Coppa Sardegna ha battuto in finale il Castiadas per 2-0, mentre al momento è al terzo posto di Eccellenza sarda, a soli due punti dalla vetta.

Città di Isernia

Passando al gruppo F, l’Isernia è riuscita a prevalere contro L’Aquila, ma la sfida è arrivata ai rigori. In Abruzzo gli aquilani avevano vinto 1-0, mentre in Molise sono stati i padroni di casa a prevalere con lo stesso punteggio. Alla lotteria dagli 11 metri, gli isernini sono riusciti ad avere la meglio per 8-7. Fondato nel 1928, il Città di Isernia San Leuscio Roccasicura ha partecipato nella sua storia a 3 campionati di Serie C2 e a 16 di Serie D, da cui manca dalla stagione 2018-2019. In Coppa Molise ha vinto la finale per 2-0 contro il Campomarino, mentre è al quarto posto nell’Eccellenza molisana alla 22^ giornata.

Locri

Nel gruppo H, infine, non c’è stata storia per il Locri contro il Ragusa: dopo il 4-0 casalingo, i calabresi si sono ripetuti al ritorno in Sicilia per 0-2. Società dell’omonimo comune nella città metropolitana di Reggio Calabria, è stata fondata nel 1909 e vanta 15 partecipazioni alla Serie D, l’ultima disputata nella stagione 2018-2019. Ha vinto la Coppa Calabria battendo per 3-1 l’Acri, mentre è attualmente al primo posto nel girone unico di Eccellenza a +18 dalle squadre seconde in classifica: nella prossima giornata potrebbe arrivare la promozione aritmetica in Serie D.

I tre posti ancora da assegnare

Mercoledì prossimo 23 marzo, infine, si decideranno le ultime tre qualificate ai Quarti di Finale, in base alla classifica dei tre triangolari. Nel girone A, il Cliverghe Mazzano e l’Alba guidano a 3 punti, seguiti a 0 dalla Fezzanese: mercoledì si giocherà la sfida tra Cliverghe e Fezzanese.

Passando al girone B, si sfidano Brian Lignano e Montecchio Maggiore, dopo l’esclusione dalla competizione della Virtus Bolzano. Nel girone G, Melfi e Barletta hanno vinto una gara ciascuno e sono a 3 punti, seguiti dal San Marzano a 0: sarà proprio la sfida tra lucani e pugliesi a decidere il passaggio del turno. 

Il programma dei Quarti di Finale

Una volta conosciute tutte e 8 le squadre qualificate, i Quarti di Finale di Coppa Italia si disputeranno in gare d’andata e ritorno tra il 30 marzo e il 6 aprile. Già delineate due delle quattro sfide, ovvero Salsomaggiore-Forsempronese e Ossese-Isernia, mentre il Locri aspetta la vincente di Melfi-Barletta. L’ultima sfida dei Quarti vedrà fronteggiarsi la vincente del girone A contro la vincente del girone B.

A cura di Giacomo Grasselli