16 Giugno 2022

Fasano, il nuovo allenatore potrebbe essere Ivan Tisci

Dopo l'ottima stagione, culminata i playoff, il Fasano potrebbe ripartire da un altro giovane allenatore: Ivan Tisci

Ivan Tisci potrebbe guidare il Fasano nel prossimo campionato di Serie D. La squadra pugliese, dopo un’ottima stagione culminata con la conquista dei playoff, vuole dare continuità al progetto e puntare ancora su un allenatore giovane. Le parti stanno parlando: a breve il club scioglierà ogni dubbio e sceglierà il prossimo allenatore. Sarebbe un nuovo profilo giovane in panchina dunque per il Fasano, che negli ultimi anni ha lanciato tanti allenatori diventati poi i migliori della categoria. Un esempio è Ciro Danucci, uno degli artefici dell’ottima stagione dei biancazzurri e adesso alla guida del Brindisi.

Fasano, chi è Ivan Tisci

Ex calciatore professionista, Tisci ha esordito anche in Serie A con la maglia del Genoa nel 1993. In seguito, la sua carriera lo ha visto protagonista prevalentemente in C1 e Serie B. Tra le squadre in cui ha raccolto più presenze, ci sono sicuramente Pescara – con cui ha giocato in C1 e in B – e Modena, dove Tisci è rimasto per tre anni in Serie B.

Bisceglie gueye

Dopo il ritiro, ha deciso di intraprendere la carriera di allenatore. Prima, in realtà, fu anche direttore sportivo del Cervia per un tempo molto breve. La sua avventura in panchina inizia però da collaboratore tecnico di Cristian Bucchi, suo ex compagno di squadra al Modena. Con Bucchi rimase sia nella sua avventura a Benevento nel 2018/19 in Serie B, quando la squadra campana raggiunse il terzo posto, sia l’anno successivo a Empoli, quando poi però Bucchi venne esonerato a novembre.

tisci fasano

La sua prima esperienza da allenatore invece è arrivata lo scorso anno, quando Tisci è salito ad aprile alla guida del Bisceglie. Non è però riuscito a evitare la retrocessione del club, avendolo guidato per sole sei partite, dove ha comunque raccolto 3 vittorie, un pareggio e 2 sconfitte. Adesso per Tisci potrebbe arrivare la prima vera occasione di guidare una squadra in Serie D, partendo dall’inizio e provando a esprimere il suo calcio in un ambiente che negli ultimi anni si è mostrato adatto a giovani allenatori desiderosi di emergere.