1 Luglio 2022

Casarano, per la panchina piace un ex Catanzaro

In attesa di Montervino come DS, il Casarano punta su Alberto Villa per la prossima stagione

Montervino Casarano Sowe

CasaranoAlberto Villa è l’indiziato numero uno per la panchina. Come raccolto dalla redazione di SerieD24, alla società piace molto il profilo dell’ex vice di Carpi, Viterbese e Catanzaro, in attesa dell’incarico ufficiale di Francesco Montervino come direttivo sportivo.

foto Casarano

L’attesa per Montervino

L’ex centrocampista di Ancona, Napoli e Salernitana, infatti, ha da tempo l’accordo con la società salentina, ma starebbe aspettando la definitiva risoluzione del contratto con il Taranto per poter iniziare a lavorare a Casarano. Per Francesco Montervino sarebbe la terza esperienza come direttivo sportivo, dopo quelle con Taranto e Nola.

Chi è Alberto Villa

Intanto, però, la dirigenza sta sondando i profili per il nuovo allenatore. In pole ci sarebbe Alberto Villa. Classe 1979, dopo una carriera da attaccante tra Bologna, Imolese, Sambenedettese, Gallipoli e Virtus Francavilla, è allenatore dal 2017. Ha iniziato come vice del Carpi nell’annata 2017-2018 sotto Nicola Antonio Calabro, che ha seguito nella Viterbese nelle stagioni 2018-2019 e 2019-2020 e a Catanzaro tra agosto e novembre 2021. Non ha seguito l’allenatore galatinese alla Virtus Francavilla, probabilmente perché desideroso di proseguire da solo la sua carriera. 

L’alternativa: Ciro Ginestra

Come alternativa, il Casarano starebbe valutando anche il profilo Ciro Ginestra, ex allenatore delle giovanili della Salernitana e di Sangiovannese, Team Altamura, Bisceglie, Casertana, Picerno e Fidelis Andria. Montervino, infatti, è molto legato a Ginestra, ma al momento Villa sarebbe comunque in vantaggio. 

Si attende, comunque, la nomina del nuovo direttore sportivo per avere un quadro più chiaro della situazione dei salentini. Nella passata stagione il Casarano ha ottenuto un deludente 13° posto con 47 punti nel girone H di Serie D, riuscendo ad evitare i play-out solamente all’ultima giornata. Per il 2022-2023, dunque, l’obiettivo è riscattare la delusione di quest’annata, allestendo una rosa in grado di poter competere per le prime posizioni del campionato.