18 Ottobre 2021

Una Serie D con il sapore di A

Quest’anno c’è più di un motivo per seguire lo spettacolo della Serie D.

Una vera e propria pioggia di stelle è caduta nel campionato di quarta serie. Vecchie conoscenze della Serie A hanno infatti deciso di ripartire da qui, innalzando notevolmente il tasso tecnico della categoria.

Il mercato estivo è stato scoppiettante: il Novara, ad esempio, ha ingaggiato Pablo Gonzalez, attaccante argentino che qualche anno fa trascinò a suon di goal i piemontesi in Serie A. Si rinnoverà così anche la sfida per il titolo di capocannoniere con Giulio Ebagua approdato quest’anno nelle file del Varese. I due si erano già incontrati svariate volte nel campionato di Serie B, quando Ebagua vestiva la maglia del Vicenza.

Il Sona si conferma amante dei grandi nomi. Dopo Maicon, ingaggiato nella scorsa stagione, ha acquisito le prestazioni sportive dell’estroso centrocampista brasiliano Raphael Martinho che in passato ha giocato in Serie A con le maglie di Verona e Catania.

Nuova occasione di rilancio anche per il ventitreenne Simone Lo Faso, uno degli attaccanti più promettenti che ha esordito in Serie A nella stagione 2016-17 con la maglia del Palermo per poi trasferirsi alla Fiorentina in prestito. Per lui si prospettava una carriera brillante, frenata però da un infortunio al perone: ritorna al Palermo in B per poi discendere in Serie C con il Cesena, dove giocherà solo tre partite. Nell’ultima stagione veste la maglia della Pistoiese con poca fortuna: zero goal in 27 presenze.

Anche in panchina le sorprese non mancano. David Suazo, ex stella di Cagliari e Inter, ha da poco rinnovato il suo contratto con la Carbonia. La scorsa stagione, subentrato a Marco Mariotti, ha portato i sulcitani ad un passo dai play-off, arrivando nono in classifica.

Non resta quindi che preparare i pop-corn e patatine e godersi lo spettacolo, la Serie D is back!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.