4 Febbraio 2024

Nuova Reggina, Trocini: “Il secondo tempo è stata una dimostrazione di personalità”

Le parole dell'allenatore amaranto dopo la rimonta contro il Licata

La Nuova Reggina di Trocini ribalta il risultato e porta a casa i tre punti. Una sfida tutta da vivere fino all’ultimo minuto, con i calabresi che hanno rimontato da 2-0 a 2-3 il Licata di Romano. L’allenatore degli amaranto si è dichiarato soddisfatto dei suoi ragazzi anche se c’è ancora molto su cui lavorare. Ecco le sue dichiarazione in conferenza stampa al termine del match.

Nuova Reggina, Trocini: “Grande plauso ai ragazzi”

Sono felicissimo del risultato. Il primo tempo è stato condizionato da due episodi dove potevamo far meglio individualmente. Due mazzate dal punto di vista psicologico. Veramente devo fare un grande plauso ai ragazzi per la reazione in campo“. Esordisce così in conferenza stampa l’allenatore della Nuova Reggina, Bruno Trocini, al termine della vittoria contro il Licata.

siracusa reggina dove vedere tv streaming

Inizia dunque un’analisi più approfondita del match: “Hanno aggiustato qualcosa già nel primo tempo nonostante il doppio svantaggio. Anche nella prima frazione di gioco abbiamo comunque creato tre o quattro palle gol pulite“.

casalnuovo licata diretta tabellino

Nel secondo tempo una grande dimostrazione di personalità, voglia, unione e coesione. Quindi veramente è una grande soddisfazione venire qui in casa del Licata, che è una delle squadre che gioca meglio in questo girone, e costruire così tanto nella metà campo avversaria“.

Un grande gruppo fa la differenza

Trocini entra poi nello specifico parlando di Bolzicco, che oggi è tornato al gol. “Sono felicissimo per Tommi che a mio avviso ha subito critiche eccessive per il lavoro che fa. Poi non è scritto da nessuna parte che deve essere per forza il centravanti a fare gol. Quando pecchiamo in zona gol è colpa di tutta la zona difensiva non solo di una persona“.

Trocini Siracusa-Nuova Reggina

Conclude poi parlando della squadra: “Sul gruppo non avevo dubbi. Ho la fortuna di essere l’allenatore di una squadra che dal punto di vista morale è davvero sana. Si aggiungono poi anche le grandi qualità dei nostri giocatori. Devono ancora crescere ma io penso che questo sia già un buon inizio“.