4 Dicembre 2023

Nardò, l’avvio difficile, la svolta e il ritorno programmato al “Giovanni Paolo II” | FOCUS

Dopo un inizio di campionato complicato, i pugliesi non hanno più sbagliato e ora si trovano a secondo posto nel girone H

Nardò

Il Nardò sembra non fermarsi più e contro la Gelbison trova il nono risultato utile consecutivo: decide la doppietta di Luca Guadalupi. Dopo un avvio di campionato difficile e le divergenze tra società e l’allenatore Nicola Ragno che sembrava pronto all’addio, adesso i granata sono tornati al secondo posto in classifica. La vetta del girone H di Serie D, attualmente occupata dalla Team Altamura, dista solamente 3 punti.

Fonte: Profilo Facebook @A.C. Nardò

Una difesa granitica e un attacco micidiale ed estremamente vario: dopo il terzo posto della passata stagione il Nardò mette nel mirino la promozione in Serie C. Nel calcio, si sa, nulla è mai scontato, ma i presupposti per sognare in grande sembrano esserci tutti. Lo sa bene tutta la società granata, che in questo periodo di grandissima condizione sta vedendo ripagati tutti gli sforzi fatti.
Ad alimentare l’entusiasmo c’è anche l’imminente ritorno tra le mura casalinghe del “Giovanni Paolo II, previsto per il 20 dicembre contro il Santa Maria Cilento. Il problema-stadio, in estate, aveva compromesso le speranze granata di ripescaggio in Lega Pro.

Nardò, il rullo compressore del girone H torna nel suo stadio

Dopo cinque giornate dall’inizio del campionato di Serie D il Nardò si trovava in 14ª posizione, in seguito a tre sconfitte, un pareggio e una sola vittoria, quella sul Barletta. Contestualmente anche l’allenatore Nicola Ragno sembrava pronto all’addio anticipato. Poi, il punto di svolta: Ragno resta, i problemi vengono chiariti internamente e la domenica successiva arriva un incoraggiante 3-0 sul Gallipoli.
Da qui tutto cambia: i granata, anche se costantemente in ‘trasferta’ vincono, vincono e vincono, venendo fermati in pareggio solamente da Martina e Manfredonia. Questo almeno fino alla gara vinta domenica 3 dicembre con la Gelbison, in cui arriva il nono risultato utile consecutivo.

Fonte: Profilo Facebook @A.C. Nardò

Credo che le difficoltà di inizio stagione siano state spazzate via e abbiamo favorito una compattezza di società, allenatore e squadra. Da Casarano in poi hanno iniziato a macinare punti, sembrano un rullo compressore“. Così commentava l’ex Matera e Brindisi Salvatore Ciullo, intervistato qualche settimana fa dai nostri microfoni. E questa è anche la sensazione che c’è in città.
A solamente 3 giornate dal giro di boa, ora i granata si trovano in seconda posizione, dietro solamente alla Team Altamura di Giacomarro, sconfitta alla 7ª giornata.

Fonte: Profilo Facebook @A.C. Nardò

Il girone di ritorno sarà lungo e tortuoso ma le carte in regola sembrano esserci. I tifosi non hanno mai fatto mancare il supporto ma ora, con il ritorno delle gare casalinghe al “Giovanni Paolo II” che sembra ormai imminente, l’entusiasmo è alle stelle. Dopo un’andata passata a peregrinare in giro per il Salento, lo stadio è ormai pronto ad accogliere i granata: la data fissata per il tanto agognato esordio ‘in casa’ è fissata per il 20 dicembre, all’ultima giornata di andata.
Sognare è possibile, crederci è obbligatorio, e il Nardò lo sa bene.