15 Gennaio 2024

Manfredonia: “Contestazioni ed improperi da addetti e forze dell’ordine”

Il comunicato dei biancazzurri su quanto accaduto nella trasferta ad Altamura

manfredonia altamura

Team Altamura-Manfredonia, importante match del girone H di Serie D, si è concluso 1-1 grazie alle reti di Saraniti (A) e Carbonaro (M). Con questo risultato le due squadre, in virtù dei numerosi pareggi del raggruppamento, mantengono le stesse posizioni in classifica. A far notizia, però, è quanto denunciato nel post gara dalla squadra ospite attraverso un lungo comunicato.

Manfredonia

Clima particolarmente nervoso ed ostile. Contestazioni ed improperi fuoriluogo da parte di addetti al campo e forze dell’ordine. Trattamenti antisportivi anche al gruppo squadra: sottratto il lettino del nostro fisioterapista“. Queste è ciò che si può leggere tra le righe del comunicato apparso sui canali social del Manfredonia.

Altamura-Manfredonia, il comunicato dei biancazzurri

Riportiamo di seguito il comunicato integrale del Manfredonia circa quanto accaduto in occasione della trasferta di Altamura, valida per la 19ª giornata di girone H.
Siamo tornati a casa dalla trasferta contro la capolista Altamura con un risultato meritato sul campo, che allunga la nostra striscia positiva in campionato e che ci tiene in una buona posizione di classifica, ma con tanto amaro in bocca per quanto successo a squadra e dirigenza negli spogliatoi e sugli spalti“.

altamura Manfredonia

Lo sport è ben altro. È educazione, rispetto, accoglienza dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Ieri, invece, ad Altamura è stata scritta una brutta pagina per il movimento calcistico pugliese, e non solo.
Un inspiegabile clima particolarmente nervoso ed ostile da parte di tutta la società e l’entourage altamurani hanno contraddistinto l’arrivo, la permanenza e la partenza della società e della squadra del Manfredonia Calcio. Eppure all’andata, al “Miramare”, dirigenza e squadra dell’Altamura erano stati accolti con massimo rispetto e garbo
“.

“Trattamenti antisportivi al gruppo squadra: sottratto un lettino”

Il comunicato, poi, prosegue.
Ma tant’è. La dirigenza del Manfredonia Calcio, pur avendo richiesto ed ottenuto regolarmente gli accrediti, in malo modo non è stata fatta accomodare in Tribuna, ricevendo diversi contestazioni ed improperi fuoriluogo da parte di addetti al campo e taluni rappresentanti delle forze dell’ordine presenti. Al termine del match, alcuni rappresentanti della dirigenza del Manfredonia Calcio, con relativo accredito autorizzato, volendo fare accesso agli spogliatoi per far visita al gruppo squadra, venivano dapprima respinti in malo modo e successivamente aggrediti verbalmente senza alcun valido motivo“.

Manfredonia Altamura

Trattamenti antisportivi sono stati riservati anche al gruppo squadra. Su tutti, denunciamo un episodio eclatante. A fine partita, nelle fasi di risalita sul bus, all’esterno degli spogliatoi è stato sottratto il lettino da viaggio del nostro fisioterapista. Ogni tentativo di recuperarlo è risultato vano. Si può chiamare ancora sport tutto questo? Denunceremo tutto ciò che è accaduto agli organi sportivi ed extrasportivi. Il mondo del calcio merita decisamente un ambiente migliore, che sia d’esempio per i più giovani, dentro e fuori dal rettangolo di gioco“.