15 Marzo 2024

Dalla Serie D alla chiamata in Nazionale: la storia di Lorenzo Lucca

Partito dai campi della provincia di Torino la giovane promessa del calcio italiano ha raggiunto il suo sogno

Se puoi sognarlo, puoi farlo“, diceva Walt Disney ed è proprio così che il sogno di ogni bambino si è avverato per Lorenzo Lucca. Partito dalle giovanili del Chieri, per arrivare poi in Serie A. Dopo pochi mesi la convocazione in Nazionale per le amichevoli negli Stati Uniti contro Venezuela ed Ecuador.

Una nuova promessa del calcio italiano

Determinazione, costanza e sacrificio. Tre parole che descrivono un’intera carriera, o meglio quella di Lorenzo Lucca. Dalle giovanili del suo paese, passando per i campi di Serie D. Poi il trasferimento in Olanda e infine la prestigiosa chiamata in Nazionale. La giovane promessa del calcio italiano non ha infatti deluso le aspettative. Ma facciamo un passo indietro e andiamo a scoprire chi è il classe 2000.

La sua carriera parte nel paese di fianco a casa. Le giovanili del Chieri lo accolgono infatti a braccia aperte per poi lanciarlo in campi ben più prestigiosi. In poco tempo si trasferisce quindi al Torino U19. Venuto a contatto con una realtà sconosciuta, finora, decide poi di sperimentare nuove avventure. Lucca accetta dunque prima la chiamata del Vicenza U19 e in seguito quella del Brescia U19.

Gli occhi continuano a essere puntati sul bomber di provincia che viene però fermato dal Covid. Nel 2020 arriva poi il primo salto di categoria. La Serie D è il nuovo palcoscenico del classe 2000. Al Palermo però non riesce a trovare molto spazio siglando così solo tre presenze. La stagione successiva vale il riscatto: in Lega Pro realizza 13 gol in 27 partite. Inizia dunque la scalata verso le categorie maggiori. La Serie B è la logica conseguenza alle ottime prestagioni di Lucca: Pisa è la nuova meta. Con i toscani riesce però ad attirare l’attenzione anche di una squadra olandese.

Lucca, dall’Ajax alla Nazionale

È dunque l’Ajax a garantirsi il giovane talento alla propria corte. Un’esperienza totalmente nuova per Lucca, che diventa così il primo attaccante italiano della storia a giocare per il club olandese. La prima stagione ad Amsterdam vede il suo alternarsi tra Prima squadra e Under 21, mettendo a segno 8 gol 4 assist in 30 presenze.

Poi il richiamo dell’Italia è troppo forte e il classe 2000 non ci pensa due volte a firmare il suo primo contratto in Serie A. Questa volta ci spostiamo più a Est, precisamente in Friuli. Nel luglio 2023 quindi inizia l’avventura all’Udinese. La stagione inizia a buoni ritmi e finora l’attaccante di Moncalieri ha segnato 7 gol in 28 partite giocate. Il 2024 riserva ancora tante sorprese per Lucca, a partire dalla chiamata in Nazionale. Luciano Spalletti ha dunque deciso di convocarlo per le amichevoli negli Stati Uniti contro Venezuela ed Ecuador. E come ogni favola che si rispetti, dopotutto c’è sempre un lieto fine.