17 Gennaio 2024

Il consulente di mercato Romano: “Cinque piace a tre club di Serie A”

La nostra intervista esclusiva al noto consulente di mercato

Da Simone Bonavita a Bernardo Esposito, passando da Alberto Spina fino a Giuseppe Falilò. E non solo. Parliamo di under interessanti di Serie D che, grazie alle loro prestazioni, hanno attirato le attenzioni di club professionistici. Tutti loro sono profili molto vicini al noto ed esperto consulente di mercato Luigi Romano che, in un’intervista esclusiva a seried24.com, ha fatto il punto sulle loro posizioni.

romano
Francesco Cinque, difensore classe 2006 della Cavese, insieme a Luigi Romano

Oltre ai già citati, anche Francesco Cinque – difensore centrale classe 2006 della Cavese – viene seguito da Romano. Il calciatore è tra le maggiori sorprese di questa prima parte di stagione. Nonostante la giovane età è riuscito a ritagliarsi il suo spazio in una rosa importante come quella guidata da Cinelli. Le sue prestazioni han fatto sì che anche squadre di Serie A mettessero gli occhi su di lui. Secondo quanto affermato da Romano, di fatti, su Cinque ci sarebbero: “Sassuolo, Empoli e Cagliari“.

Foto: Facebook Santa Maria Cilento, ph. Roberto Paciello

Romano: “Spina? Possibile ritorno ad Altamura in caso di Serie C”

Spina già l’anno scorso – dichiara Romano ai nostri microfoni – era stato osservato sia dalla Torres che dal Cerignola, poiché è stato uno dei migliori portieri del girone H. E’ stato vicino al salto di categoria. Poi l’Altamura ha deciso di puntare su di lui per vincere il campionato, tuttavia il club ha successivamente preferito un altro portiere e di conseguenza c’è stato il passaggio al Santa Maria Cilento. In ottica futura potrebbe esserci ancora l’Altamura in caso di approdo in Serie C e potrebbero ripresentarsi le occasioni Torres e Cerignola”.

Ancora Romano: “Esposito? E’ un giovane che ha già vinto un campionato di Serie D con il Brindisi. Quest’anno con la Nocerina ha avuto poco spazio inizialmente ma con Nappi ha conquistato subito il posto da titolare. Nel derby contro la Cavese è stato tra i migliori in campo. Su di lui c’è l’interesse del Giugliano dalla Serie C“. Spazio anche per Simone Bonavita: “Già lo scorso anno è stato molto vicino al Foggia. Quest’anno si è calato bene nella categoria e diversi club professionistici hanno chiesto informazioni su di lui. Parliamo di Entella, Giugliano e Benevento. Credo che sia tra i giovani più interessanti della scena nazionale“.

romano

Romano su Pinna: “La Turris lo sta monitorando”

Romano, inoltre, ha commentato le posizioni di Falilò e Pinna, due calciatori vicini a lui che si stanno facendo notare per le loro prestazioni: “Falilò anche quest’anno si sta confermando come uno dei prospetti migliori della Serie D. Parliamo di una mezzala di qualità e quantità. Il Nuova Florida non vuole privarsi di lui fino al termine della stagione. A fine anno, però, credo che anche lui farà il salto nei professionisti“. Su Falilò, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, ci sarebbe l’interesse dell’Arezzo che avrebbe già avuto un contatto con il Nuova Florida. “Pinna invece – afferma Romano – lo scorso anno ha fatto dieci gol e altrettanti assist. Adesso è già a sei reti e tre assist in campionato, nonostante non abbia giocato con continuità. La Turris sta monitorando la sua situazione“.

Il consulente di mercato ha parlato anche di Kevin Giorgio, attaccante classe ’98 dell’Angri: “Le sue caratteristiche mi ricordano quelle di Malcore. E’ un giocatore strutturato che può fare sia la prima che la seconda punta. Troverà lo spazio che merita. Parliamo di un attaccante con una media da un gol ogni 82 minuti. Anche per lui c’è già qualche sirena dalla Serie C“.

altamura Manfredonia

“Altamura e Trapani le favorite nei loro gironi”

Romano, infine ha concluso la sua intervista con un commento sui gironi H e I: “Nel primo l’Altamura è la squadra più attrezzata per il salto di categoria. La società ha lavorato molto bene sul mercato. Credo che comunque Nardò e Casarano daranno filo da torcere fino all’ultimo. Nel girone I, invece, vedo il Trapani un passo avanti rispetto al Siracusa. Tra le rivelazioni ci metto il Real Casalnuovo. Parliamo di una squadra costruita in pochissimo tempo, formata da tantissimi giovani di qualità. Giocano un bel calcio, sempre palla a terra. Grande merito va all’allenatore Esposito che sta riuscendo a valorizzare al meglio i giocatori a disposizione. Dispiace invece che il campionato termini con una squadra in meno. Lamezia è una piazza importante, peccato per com’è finita“.