3 Maggio 2024

Fermana, capitan Giandonato: “Disposto a restare anche in D”

Le parole del capitano dopo la retrocessione in D dei marchigiani: "La confusione societaria ci ha penalizzato"

Fermana

Dopo la sconfitta con il Pescara nell’ultimo weekend, la Fermana è aritmeticamente in Serie D. Una sorta di dejà-vu, un film già visto. La scorsa stagione fu fondamentale il ripescaggio per consentire ai gialloblù di evitare la retrocessione e guadagnarsi un nuovo anno in Serie C. Il verdetto è stato rinviato solo di dodici mesi. Eppure, al netto delle difficoltà che sta attraversano la società in questo complicato momento, c’è chi ha già annunciato di non voler abbandonare la squadra marchigiana. Manuel Giandonato, capitano e leader della Fermana del futuro.

Una stagione complicata, spiegata alla perfezione anche dai numeri. La Fermana ha collezionato 31 punti in 38 partite. Ha messo a segno solamente 30 gol, risultando il secondo peggior attacco del girone B. Inoltre, ha subito ben 59 reti – solo l’Olbia in questo dato ha fatto peggio. Statistiche che sono valse il penultimo posto in campionato e una retrocessione che costringerà la squadra gialloblù a ripartire dai Dilettanti.

palmese manfredonia comunicato

Fermana, le parole di Manuel Giandonato sul suo futuro

C’è ancora tanta confusione sul futuro della Fermana. Mentre in città sono stati diffusi volantini di contestazione verso calciatori e proprietà, dopo un’annata tutt’altro che esaltante c’è chi prova a guardare oltre. Il primo ad esporsi è stato Manuel Giandonato. Alla domanda sulla possibile permanenza a Fermo anche nella prossima stagione, il capitano ha dichiarato: “Se qualcuno mi chiamasse e mi chiedesse di rimanere a Fermo anche in Serie D io non direi di no. Mi auguro che questa società possa avere una continuità sportiva, per il pubblico che se lo merita. Spezzo una lancia a favore dei Simoni, hanno preso la società fidandosi di alcune persone che avevano promesso di dare una mano e questa mano non è arrivata”.

Fermana

Non mancano considerazioni al veleno, da parte dello stesso Giandonato, sui motivi che hanno caratterizzato la stagione della Fermana: “C’è stata una confusione societaria incredibile che ci ha penalizzato in campo. Qualcuno è scappato ma è retrocesso esattamente come tutti gli altri. Tutta la Fermana 2023-24 è retrocessa. La sentenza meritata se fai 31 punti in 38 partite. La caduta è figlia di tante cose. La squadra ha avuto orgoglio, attributi e dignità credendoci fino all’ultimo”.