25 Novembre 2021

Livorno, Protti: “Viviamo un momento difficile, serve restare uniti”

Mini crisi in casa Livorno dopo una sconfitta e il turno di riposo in Eccellenza

Livorno, dopo tanti anni divisi tra Serie A e Serie B, ha visto fallire la sua storica società con a capo Aldo Spinelli e adesso si ritrova a dover affrontare il difficile campionato di Eccellenza Toscana.

Dopo un inizio convincente di stagione, gli amaranto vivono un piccolo momento di crisi dovuto alla maxi squalifica di Vantaggiato e alla sconfitta sul campo di San Miniato per 2-0 che ha permesso alle rivali di raggiungerli in prima posizione.

Igor Protti predica calma

Il Livorno è comunque primo in classifica con 17 punti e 19 gol fatti a fronte di 12 subiti con Ferretti e Vantaggiato che sono i bomber della squadra con rispettivamente 5 e 4 gol a testa.

Con il turno di riposo fatto nella giornata di ieri, adesso non è più primo in solitaria ma è stato raggiunto dal Cuoiopelli, vittorioso per 2-1 sul campo della Colligiana.

Il club manager Igor Protti predica comunque calma e cerca di caricare l’ambiente in vista della sfida contro l’Atletico Piombino: “E’ vero, siamo in un momento difficile della stagione ma io ho sempre detto che non sarebbe stato un campionato facile. Questa è una squadra che è ripartita da zero con tanti giocatori nuovi, bisogna dare il tempo ai ragazzi di crescere a livello tecnico e tattico. La sconfitta contro San Miniato è stata dolorosa ma ci aiuterà a crescere. Dobbiamo far capire agli avversari che siamo una squadra forte senza essere presuntuosi, siamo noi che dobbiamo cambiare le partite. Abbiamo ancora alternanze di rendimento ma sono convinto che, se resteremo uniti, potremo fare grandi cose insieme”.

A cura di Gennaro Dimonte