2 Gennaio 2024

Pavia, obiettivo Serie D: miglior difesa e primato in classifica

Gli azzurri con 35 punti guidano la classifica del girone A di Eccellenza lombarda

Pavia

Dopo la delusione della scorsa stagione per la promozione solo sfiorata per i meriti della Vogherese, quest’anno il Pavia non vuole lasciarsi sfuggire la Serie D. La formazione dell’ex calciatore dell’Inter Stefano Civeriati è in testa alla classifica del girone A di Eccellenza lombarda con 35 punti conquistati in 17 giornate.

Pavia

Gli avversari però sono vicini, con l’Oltrepò secondo in classifica addirittura a soli due punti di distanza. Sarà importante per il Pavia quindi iniziare il 2024 con tre punti. Nella gara inaugurale del nuovo anno i lombardi sfideranno in casa, al “Pietro Fortunati“, la Sestese dodicesima in graduatoria.

La stagione del Pavia

Undici vittorie, due pareggi e quattro sconfitte. Questo recita lo score del Pavia nel girone d’andata. Una prima parte di stagione che vede i pavesi guidare la classifica con 35 punti, due in più dell’Oltrepò e tre invece di Solbiatese e Magenta. La formazione di Civeriati ha avuto una partenza difficile con due sconfitte, due vittorie e un pareggio nelle prime cinque giornate. Un mese di settembre complicato da cui però gli azzurri sono usciti alla grande con otto vittorie consecutive tra metà ottobre e fine novembre.

È stato infatti in quel periodo che il Pavia è riuscito a costruirsi questa classifica. Nell’ultimo periodo invece i ragazzi di Civeriati hanno avuto un percorso più altalenante. Nel mese di dicembre infatti gli azzurri hanno ottenuto solamente una vittoria, nell’ultimo match dell’anno contro il Base 96 Seveso, e due sconfitte contro Vergiatese e Solbiatese.

Da sottolineare come i lombardi in ben otto occasioni, sulle undici totali, abbiano vinto con un solo goal di scarto rispetto agli avversari e addirittura in sei partite con il risultato di 1-0. Questo a dimostrazione di come la formazione allenata da Civeriati sia solida da un punto di vista difensivo. Il Pavia infatti con sole 14 reti subite è infatti la miglior difesa del raggruppamento davanti al Calvairate(16). Dall’altra parte però questo “corto musismo” mette in mostra la difficoltà degli azzurri nell’andare in rete. L’attacco di Civeriati è infatti il peggiore, con 22 goal segnati, tra le squadre nelle prime nove posizioni in classifica.