29 Febbraio 2024

Dirigente squalificato fino al 2028: l’accaduto

E' successo durante una gara del campionato U16

allenatore aggredito

Incredibile quanto accaduto durante Pro Collegno Collegnese e Rapid Torino, match valevole per il campionato Allievi Provinciali U16 Girone A Torino. La gara è stata sospesa dall’arbitro al 43 minuto del secondo tempo a causa di una rissa in campo.

Dal referto arbitrale si legge che, in seguito a un ammonizione di un giocatore della Rapid Torino, lo stesso è venuto a contatto fisico con un avversario della Pro Collegno Collegnese. In seguito, il direttore di gara, ha estratto il rosso nei confronti di quest’ultimo che ha mandato su tutte le furie il dirigente della squadra di casa.

L’arbitro, di conseguenza, ha estratto il rosso anche per lui che si rifiutava di abbandonare il terreno di gioco impedendo la ripresa della gara. Tale comportamento ha dato seguito ad una rissa che ha coinvolto entrambe le società, costringendo l’arbitro a sospendere definitivamente il match.

Mentre l’arbitro si dirigeva verso gli spogliatoi, il dirigente lo ha inseguito colpendolo con una violenta testata sulla fronte causandogli un trauma cranico frontale.

I provvedimenti del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo, in seguito a quanto accaduto ha diramato: di assegnare la sconfitta ad entrambe le squadre, squalifica al dirigente della Pro Collegno fino al 29/02/2028, e ammenda di EURO 100,00 ad entrambe le società in quanto responsabili dell’accaduto.

Pro Collegno, rivoluzione in prima squadra

Il Pro Collegno, club militante in Seconda Categoria piemontese, sta attraversando una fase di rivoluzione. Attraverso i propri canali social, il club ha ufficializzato gli addii dell’allenatore Marco Andreotti e del DS Pietro Marsico.

guardalinee morto