22 Giugno 2022

Casarano, Montervino in pole per il ruolo di direttore sportivo

Montervino primo nome sulla lista del presidente Maci, più lontano Corallo

Montervino Casarano Sowe

Il Casarano, dopo essersi salvato all’ultima giornata nel girone H e, scongiurata la vendita del club, è pronto a ripartire.

Il presidente Maci sta lavorando duramente sul mercato per sistemare sia il gruppo squadra sia l’organigramma dirigenziale in vista della prossima stagione.

Montervino prima scelta per il ruolo di ds

Montervino, secondo la nostra redazione di SerieD24.com, sembrerebbe il primo nome sul taccuino del presidente Maci per l’incarico di direttore sportivo. Tra il Casarano e l’ex Taranto ci sono già stati diversi incontri e contatti telefonici. Fino ad ora, Montervino ha tentennato aspettando una chiamata da club di serie C. Ora, invece, quest’ultimo sembrerebbe pronto a sposare l’ambizioso progetto dei rossoazzurri. Inoltre, sempre per il ruolo di ds si registrano contatti anche per Andrea Corallo che dovrebbe lasciare il Nardò a giorni.

Chi è Francesco Montervino

Casarano Montervino

Francesco Montervino, 44 anni, è stato in passato un calciatore professionista e più precisamente un centrocampista centrale. Quest’ultimo è riuscito anche a calcare i campi di serie A per due stagioni. Il centrocampista lascia il segno prima ad Ancona tra serie B e C. Poi, il classe 78’, è uno dei principali fautori della risalita in A del Napoli dalla C1 tra il 2004 e il 2009. Nella società partenopea Montervino colleziona 166 presenze e riesce anche ad esserne capitano prima dell’avvento di Paolo Cannavaro. Infine, il centrocampista termina la sua carriera nella Salernitana nel 2014 decidendo di diventare direttore sportivo. Il suo percorso da dirigente è segnato da due tappe nella squadra della sua città natale: Taranto. La prima proprio nel 2014 e la seconda iniziata nel 2020 e terminata pochi mesi fa.

Strambelli per l’attacco del Casarano

il Casarano sembrerebbe aver pronto come primo colpo l’attaccante Nicola Strambelli, colpo super per la categoria, visti i recenti trascorsi del centravanti. Quest’ultimo, ex Bari (64 gol in 297 partite), nell’ultima stagione al Cerignola non ha inciso con 10 presenze e un gol. Per questo Strambelli potrebbe rilanciarsi proprio nell’ambizioso progetto rossoazzurro.